EMDR

L'EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è una tecnica specifica per il trattamento di traumi grandi e piccoli, ovvero di eventi più o meno gravi accaduti nel passato ma che ancora hanno un effetto sulla vita quotidiana, creando disagi a vari livelli. I cosiddetti grandi traumi sono eventi come catastrofi naturali, violenze molto gravi, episodi accaduti anche una sola volta ma che hanno fatto percepire al soggetto di essere in pericolo di vita. I piccoli traumi invece sono esperienze più comuni ma comunque molto stressanti per la persona; in questo caso spesso la gravità è data dalla frequenza dell'evento (ad esempio una modalità di relazione denigrante da parte di un genitore, o di un insegnante). Naturalmente fanno parte degli eventi traumatici anche lutti e perdite.

Il principio di base su cui si basa l'EMDR è il modello AIP (Adaptive Information Processing), secondo cui sono i ricordi non elaborati degli eventi traumatici a causare difficoltà, blocchi, disturbi di vario tipo; di conseguenza è attraverso l'elaborazione di questi ricordi che le problematiche vengono risolte. L'applicazione dell' EMDR, nata per il trattamento del PTSD (Disturbo da Stress post Traumatico), si sta verificando efficace nel trattamento di sempre maggiori patologie e problematiche.

Per maggiori informazioni vedi il sito: www.emdr.it